Negli ultimi anni l’attenzione verso i gesti tecnici nelle varie discipline sportive è diventata sempre più accurata e precisa.
In Italia, lo studio del gesto tecnico del portiere ha portato a modelli di riferimento che costituiscono quella che viene chiamata “tecnica di base”, ampiamente descritta in diversi testi e manuali di riferimento. Inoltre, la nascita continua di portali, blog e siti internet oltre che la crescente presenza di corsi (federali e non) svolti localmente nel territorio, hanno permesso agli appassionati in primis di conoscere i gesti tecnici di base, e poi di insegnarli attraverso una progressione didattica.
Questo sta portando ad un miglioramento della qualità delle sedute di allenamento anche nei campionati amatoriali, riducendo quello che potremmo definire “minestrone” in cui veniva fatto di tutto e di più in maniera caotica.

Ciascun fondamentale tecnico è stato ampiamente studiato: presa, rialzata, parata in tuffo, uscita bassa, a contrasto, a muro, respinte di pugno, rilanci con i piedi e con le mani. Ciascuno di questi fondamentali è stato codificato, e sono state stilate le linee guida dei movimenti ideali e dei metodi di insegnamento propedeutici per il compimento del gesto corretto.
Dando un’occhiata fuori dalla penisola però non è difficile accorgersi che questi fondamentali, spesso, non corrispondono allo stesso gesto tecnico.

Pin It

APPORT - Associazione Italiana Preparatori Portieri di Calcio
Via G.Frescobaldi n.5 - 06012 Citta' di Castello (Perugia)
fax: 0756309850 - email: info@apport.it

Top