Guardando una partita si può notare come il giocatore che è solito effettuare meno spostamenti e movimenti nell’arco dei 90’ sia il portiere: anche le statistiche lo confermano (tabella Manoni, Filippi).

Nonostante questa premessa, è indispensabile allenare il portiere in tutte quelle situazioni nelle quali deve effettuare interventi, anche in situazioni di non equilibrio e molti dei quali deve compierli dopo aver effettuato uno spostamento. Mi sono quindi interrogato sull’importanza di questo gesto tecnico e sono arrivato a questa conclusione: oggi i ragazzi di oggi si muovono e si spostano sempre meno (la vita è ricca di comodità!) e, ciò che un tempo era allenabile mediante dei giochi da strada (chi non ha mai giocato a nascondino nella sua vita o fatto una caccia al tesoro?), oggi lo si deve allenare anche nelle varie sedute settimanali.

Purtroppo la colpa dei ragazzi sedentari o dei bambini scoordinati non è solo loro, ma anche nostra, quindi rimbocchiamoci le maniche!

APPORT - Associazione Italiana Preparatori Portieri di Calcio
Via G.Frescobaldi n.5 - 06012 Citta' di Castello (Perugia)
fax: 0756309850 - email: info@apport.it

Top